MontevarchiNotizie

Raccolte quasi mille firme contro l'impianto di trattamento di liquami e fanghi

L’associazione Per la Valdambra e altre associazioni hanno inviato tramite Pec alla Regione Toscana, al comune di Montevarchi, ai capigruppo dei comuni di Montevarchi e Bucine un documento in cui si contesta il progetto

L’associazione Per la Valdambra e altre associazioni, oltre a numerosi cittadini del comune di Montevarchi e di altri comuni del Valdarno, così come fatto in altre occasioni, hanno inviato tramite Pec martedì 7 luglio 2020 alla Regione Toscana, al comune di Montevarchi, ai capigruppo dei comuni di Montevarchi e Bucine e a tutti i soggetti competenti in materia ambientale, il documento che - spiega una nota - "contesta la prevista localizzazione di un nuovo impianto di trattamento di liquami e fanghi proposto da Bio Hera S.r.l., da realizzare in comune di Montevarchi, in località Levanella, bivio fra strada Sr69 e strada di Caposelvi, a confine con il comune di Bucine, di cui al procedimento regionale di verifica di assoggettabilità a VIA avviato il 13/11/2019".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In appena circa 20 giorni - dicono dall'associazione Per la Valdambra - sono state raccolte 938 firme a sostegno del documento, di cui 639 di cittadini residenti in comune di Montevarchi, 167 di residenti del comune di Bucine e 132 di altri comuni. A tutti i sottoscrittori vogliamo rivolgere il plauso e il ringraziamento per aver aderito ad una lodevole iniziativa per scongiurare una scelta profondamente sbagliata del sito per questo tipo di impianto. Poiché si legge e si sente dire che tutte le forze politiche del comune di Montevarchi si dichiarano contrarie alla localizzazione, vogliamo sperare e facciamo appello perché il Consiglio Comunale di Montevarchi, competente nelle scelte di pianificazione territoriale, si pronunci formalmente e il comune faccia pervenire alla Regione la propria voce di dissenso, evitando così anche di far consumare tempo e risorse alla ricerca di una autorizzazione che la comunità locale non accetta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Doppio dramma della strada: Enrico e Stefano, due vite spezzate

  • Ciclista va in arresto cardiaco e cade rovinosamente. Rianimato: è grave

  • "Addio Enrico", quell'amore per moto e calcetto. Il dolore di Palazzo del Pero: attesa per i funerali

  • "Mio fratello era buono e solare. Lo porterò con me in un tatuaggio"

  • Codice giallo per pioggia e temporali: l'elenco dei comuni aretini interessati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento