MontevarchiNotizie

Violenza all'asilo, Nisini: "Ferma condanna e telecamere in ogni scuola"

La senatrice della Lega interviene sulla vicenda dell'asilo nido con protagonista un'educatrice che minacciava e picchiava i piccoli bambini

Tiziana Nisini, senatrice Lega

"Da madre, prima ancora che da rappresentante delle istituzioni, condanno fermamente questi episodi".

E' con queste parole che la senatrice della Lega Tiziana Nisini interviene sulla vicenda che sta interessando in queste ore l'asilo nido "L'isola della fantasia" di Montevarchi. I carabinieri della compagnia di San Giovanni Valdarno hanno portato a compimento le indagini riguardanti un'educatrice nonchè titolare della struttura che minacciava i piccoli bambini colpendoli con schiaffi e scapellotti.

“Questi episodi non possono che essere contrastati in maniera drastica - continua Nisini - grazie infatti ad un emendamento approvato all’interno del decreto Sblocca Cantieri si prevede l’installazione di sistemi di videosorveglianza a circuito chiuso presso ogni aula di ciascuna scuola dell’infanzia e nido per l’acquisto delle apparecchiature finalizzate alla conservazione delle immagini per un periodo temporale adeguato - continua la senatrice - Questa nostra scelta mi rende orgogliosa, la tutela dei nostri figli e delle persone più deboli viene prima di qualsiasi altra cosa”.

Le indagini sono state avviate da alcune segnalazioni giunte dalle madri dei piccoli coinvolti. In tre mesi di monitoraggio sono stati documentati numerosi episodi di violenza nei confronti dei bimbi.

Schiaffi, botte e pizzichi: IL VIDEO SHOCK

Sulla vicenda interviene anche la responsabile delle politiche femminili della Lega, Elena Vizzotto.

“Apprendere queste notizie ogni volta fa crescere la necessità di comprendere come sia possibile che delle maestre, che hanno scelto di accudire i nostri piccoli, poi si rivelino coloro che per prime usano la violenza, fisica e psicologica, nei loro confronti. La Lega si batterà sempre perché sia garantita la massima sicurezza dei bambini e pretende che i genitori che affidano i loro piccoli a chi dovrebbe accudirli, possano farlo in tranquillità. Ovviamente rivolgiamo il nostro ringraziamento alle forze dell’ordine e al procuratore e viceprocuratore che hanno condotto le indagini ed hanno portato all’emissione ed alla notifica del provvedimento interdittivo all’indagata, la quale non potrà esercitare per un anno intero alcun tipo di professione vicino ai minori, augurandoci che se confermati gli atteggiamenti, non possa più continuare ad esercitare!”.

Schiaffi e minacce all'asilo nido. Bambini colpiti dalla maestra: le immagini shock
 

Potrebbe interessarti

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • Ragno violino, come riconoscerlo e come difendersi dal morso

  • Lo zenzero fa bene, ma non sempre: quando e perché non va consumato

  • I 5 errori da evitare quando si arreda casa

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Va a sbattere contro un muro: soccorso con Pegaso

  • Schianto all'alba in Valdichiana. Due feriti, uno è in gravi condizioni

  • Ragno violino, come riconoscerlo e come difendersi dal morso

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento