MontevarchiNotizie

Successo per Varchi Wine: oltre 500 al box degustazione

Buona la prima per l'evento di Montevarchi. La due giorni dedicata al vino ha accolto molti interessati in città, specialmente giovani, riempiendo le sale del Palazzo del Podestà, il Chiostro di Cennano e  lo statuario del Museo del Cassero

Buona la prima per l’edizione del Varchi Wine di Montevarchi. La due giorni dedicata al vino ha accolto molti interessati in città, specialmente giovani, riempiendo le sale del Palazzo del Podestà, il Chiostro di Cennano e  lo statuario del Museo del Cassero per la Scultura, in un percorso itinerante alla scoperta anche di olio, grappe e proposte culinarie del territorio. Oltre 500 persone si sono accreditate al box per il giro di degustazione. Hanno aderito all’iniziativa 48 cantine, con 116 etichette di vino e 25 tra vinsanti, passiti e vini speciali. Tutti vini prodotti  dalle vallate della provincia di Arezzo.

Ottima la partecipazione registrata ai vari corsi di degustazione, ai laboratori, al convegno sulle produzioni biologiche presso l’Accademia Valdarnese del Poggio. Un successo che rappresenta una conferma per l’Amministrazione Chiassai Martini, che ha fortemente voluto l’evento, e uno stimolo per riproporre  la formula frutto della collaborazione con l’ Associazione Strada del Vino Terre di Arezzo, AIS Delegazione di Arezzo, Associazione Cuochi del Valdarno Superiore, Slow Food Colli Superiori del Valdarno, AICOO e ANAG. La kermesse ha visto l’impegno corale della città e anche del Centro Commerciale Naturale che ha premiato la Farmacia Bartolini per avere realizzato la vetrina più bella ispirandosi proprio al vino, il grande protagonista.

varchi wine 3-2

Una vetrina di eccellenze del territorio

“Siamo molto soddisfatti per l’esito di questa prima edizione del Varchi Wine che ci premia per avere portato in città una vetrina di eccellenze tra vino, olio, distillati e cucina – afferma il sindaco Chiassai Martini - Ci siamo riusciti grazie sopratutto all’Associazione Strada del Vino Terre di Arezzo che ringrazio in quanto è stata indispensabile nell’organizzare un fine settimana dedicato alle tipicità del territorio, allestite all’interno dei nostri musei cittadini in un mix vincente tra enogastronomia e cultura. Mi auguro che questa esperienza sia solo l’inizio di una lunga serie di appuntamenti da istituire annualmente a Montevarchi per apprezzare direttamente realtà vinicole, e non solo, che diffondono in tutto il mondo il prestigio della nostra provincia e del nostro Paese. Sono doppiamente soddisfatta per la presenza di molti giovani che ho visto attenti e interessati nel conoscere i grandi prodotti del territorio rappresentando un ulteriore stimolo per il futuro”.

I numeri del vino in provincia di Arezzo

Del resto i numeri del vino in provincia di Arezzo confermano un ottima performance anche in chiave economica: 6200 ettari coltivati a vigneto, 200.000 ettolitri prodotti nell’ultima vendemmia, per un valore di circa 90 milioni di euro di export per il vino aretino: “Un fenomeno economico straordinario – ha commentato il Segretario Generale della Camera di Commercio di Arezzo Giuseppe Salvini  – per una produzione di vino di grande qualità, testimoniata proprio dai mercati di riferimento più importanti: Stati Uniti e Francia, patria dei grandi cru. Abbiamo intrapreso in questi anni con l’Associazione Strada del Vino e la Provincia un percorso importante di valorizzazione del nostro vino portando i prodotti nelle più grandi fiere del mondo. Vorrei ringraziare il Comune di Montevarchi che ha proposto e creduto nell’iniziativa del Varchi Wine, in quanto il vino è uno strumento di marketing straordinario per turismo, territorio e anche per il centro storico”

Montevarchi crocevia del grande vino di Toscana

“L’importanza di questa manifestazione – conclude il Presidente della Strada del Vino Terra di Arezzo Saverio Luzzi -  è stata la possibilità di degustare vini che provengono da tutta la provincia di Arezzo, comprese quelle vallate, come il Casentino e Valtiberina dove, fino a poco tempo fa, la produzione non era molta.  La città di Montevarchi può rappresentare, con il Varchi Wine, un punto di riferimento di promozione del vino aretino considerando la localizzazione strategica tra Arezzo, Firenze, Siena e l’alta qualità del vino prodotto anche in questa terra”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Io sto con Walter". Pioggia di adesioni, dopo Sofri arriva la solidarietà di Scanzi: "Tieni duro"

  • Schianto fra auto, sette feriti: bimbo di 4 anni gravissimo. Altri due bambini coinvolti

  • Lieve scossa di terremoto ad Arezzo: epicentro nella zona di Olmo

  • Schianto lungo la regionale 71: strada temporaneamente chiusa. Due feriti

  • Guida 2020 de L'Espresso: due ristoranti della provincia di Arezzo con il "cappello". Tutti i top della Toscana

  • Scossa di terremoto nell'Aretino: 2,7 gradi della scala Richter

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento