MontevarchiNotizie

Truffe online: due denunce. Fingevano di vendere auto e consolle, poi sparivano dopo aver incassato gli anticipi

I carabinieri di Montevarchi hanno trovato e denunciato gli autori di due truffe. Entrambi avevano incassato alcune centinaia di euro

Ancora truffe online, ancora due casi nell'Aretino. Sono stati i Carabinieri della Stazione di Montevarchi a denunciare due truffatori che hanno sfruttato una nota piattaforma di compravendita online tra privati per mettere a segno due raggiri. 

Nel primo caso, un pregiudicato italiano attualmente disoccupato, aveva messo in vendita un veicolo di sua proprietà facendosi accreditare, a titolo di acconto, alcune centinaia di euro per poi far perdere le proprie tracce.

Nel secondo caso un muratore albanese, anche lui pregiudicato, aveva messo in vendita, invece, una consolle in realtà non di sua proprietà ed era riuscito a farsi accreditare con varie ricariche su carta  prepagata la cospicua somma di 646 euro come titolo di pagamento per la spedizione che però non è mai avvenuta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le vittime dei due raggiri si sono rivolte ai militari dell’Arma che una volta rintracciati i truffatori hanno provveduto a denunciarli all’autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Alla Chiassa non passa più nessuno". Punta la pistola in strada e si filma, ma arriva la Polizia: denunciato

  • Coronavirus, Ghinelli: "Uscite a fare la spesa? Tenete lo scontrino"

  • Covid-19: sette nuovi casi nell'Aretino di cui tre in città. Il bollettino della Asl

  • Medico chirurgo positivo al Covid-19 ricoverato al San Donato

  • E' morta una maestra elementare contagiata da Coronavirus

  • Il messaggio ai suoi 500 dipendenti: "Riguardatevi, torneremo". E' la prima cassa integrazione della Lem in 46 anni

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento