MontevarchiNotizie

Spaccia, minaccia la moglie con la pistola (giocattolo) ed evade. Arrestato

Un pluripregiudicato di origine albanese è così tornato in carcere

I militari della stazione di Montevarchi hanno eseguito un ordine di custodia cautelare in carcere nei confronti di un pluripregiudicato di origine albanese da tempo sottoposto al regime degli arresti domiciliari. L’uomo aveva visto ristretta la propria libertà personale poiché in passato si era reso responsabile del reato di spaccio di sostanze stupefacenti in numerosi episodi. Recentemente, l’uomo si era anche reso responsabile di minacce aggravate nei confronti della moglie convivente, verso la quale aveva puntato una pistola, poi rivelatasi arma giocattolo, immediatamente scoperta dai militari, allertati dalla donna. L’aggravamento della misura restrittiva è stato disposto dall’autorità giudiziaria a causa del fatto che il malvivente fosse evaso dagli arresti domiciliari diverse volte negli ultimi mesi, risultando così irreperibile ai controlli effettuati dai militari dell’Arma montevarchina che, prontamente, avevano segnalato le irregolarità alla magistratura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Coronavirus, Ghinelli a Firenze: "Proporrò la chiusura delle scuole"

  • Coronavirus, numeri telefonici presi d'assalto. Rossi: "Negli ospedali percorsi dedicati". L'appello ai cittadini

  • Coronavirus, Arezzo fa prevenzione. Dal Ministero: "Isolamento obbligatorio in caso di contatto con infetti"

  • Le dieci regole d’oro contro il Coronavirus: il decalogo delle farmacie aretine

  • Sfida "spaccatesta": genitori in allarme. Il violento gioco di moda sui social

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento