MontevarchiNotizie

Smau Gfi dona una postazione per il controllo della temperatura corporea, andrà alla Gruccia

Il sindaco Chiassai Martini: “Cresce ancora la solidarietà. Smau Gfi dona una postazione per il controllo della temperatura corporea. Già informato la Asl per poterla donare al nostro ospedale della Gruccia”

Ancora un'importante donazione da parte delle aziende del territorio in favore delle istituzioni e dei presidi ospedalieri. Questa volta a farsi avanti è la ditta Smau Gfi srl che si è resa disponibile a fornire ed installare in modo completamente gratuito una postazione di rilevazione multipla della temperatura corporea.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“In questa situazione di estrema emergenza –afferma il sindaco di Montevarchi Silvia Chiassai Martini - è incredibile la solidarietà che abbiamo avuto modo di toccare con mano dalla rete di aziende, volontari e Protezione Civile che hanno svolto un ruolo straordinario sia nella produzione di mascherine, donate agli operatori sanitari, alle forze dell’ordine e ai cittadini, sia nell’organizzazione di una distribuzione capillare sul territorio di Montevarchi, tramite le farmacie e un “porta a porta” curato da Protezione Civile, ragazzi della Curva Sud, Calcio Pestello, consiglieri di maggioranza e assessori, coinvolgendo tutti per il bene della città. Straordinaria la generosità dei nostri concittadini che hanno già donato più di 51mila euro nel fondo emergenza Covid-19 per l’ospedale della Gruccia. Oggi, un’altra grande donazione da parte dell’azienda Smau Gfi srl per contribuire al contrasto alla pandemia Covid 19. L’azienda  è disponibile a fornire ed installare in modo completamente gratuito una postazione di rilevazione multipla della temperatura corporea, attraverso un sistema di videocamere termometriche che effettuano velocemente uno screening sui soggetti per individuare un potenziale stato febbrile. Tale postazione di solito viene installata nei luoghi con un passaggio elevato di persone come gli aeroporti, diventando uno strumento utile al controllo sugli accessi e alla sicurezza collettiva. Per questo motivo, mi sono subito attivata con la Asl perché sia possibile donarla al nostro ospedale e mi auguro che sia possibile installarla quanto prima. Ringrazio l'impresa per la sensibilità dimostrata verso tutta la nostra comunità, contribuendo fattivamente ad aumentare il controllo su la diffusione del virus partendo proprio da coloro che sono più sottoposti a rischio, gli operatori sanitari e i cittadini più fragili”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non solo in tv: la Crew Dragon sarà visibile anche nei cieli italiani

  • Scontro frontale tra due moto: morto un centauro di 48 anni

  • Mascherine: dal 31 maggio stop alla distribuzione nelle farmacie, in arrivo nuove modalità

  • Buoni postali fruttiferi, 100mila euro riconosciuti a un risparmiatore aretino. Il caso

  • Spunta una "spada nella roccia" in provincia di Arezzo

  • Esami di guida, ipotesi rivoluzione: candidato solo in auto senza esaminatore né istruttore. Protestano le autoscuole

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento