MontevarchiNotizie

"Progetto Arco" per l'accompagnamento al lavoro delle persone svantaggiate

Iniziativa di Comune di Montevarchi, Cooperativa Giovani Valdarno e Asl Toscana Sud Est. 200mila euro di contributo per la presa in carico di circa 80 partecipanti

Il sindaco Silvia Chiassai Martini e l’assessore Stefano Tassi hanno presentato stamani in Palazzo Varchi il “progetto Arco”, cofinanziato dalla Conferenza dei Sindaci di cui Montevarchi è l’ente capofila, relativo all’avviso pubblico sui “Servizi di accompagnamento al lavoro per persone svantaggiate” promosso dalla Regione Toscana nell’ambito del Por 2014/2020- Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione – Asse B- Inclusione sociale e lotta alla povertà. 

Sono intervenute alla presentazione: la presidente della Cooperativa Giovani Valdarno, Anna Balocco, la responsabile U.F. Assistenza al Sociale dell’Asl Toscana Sud Est- Zona Distretto Valdarno, Dott.ssa Lorella Scirghi, il rappresentante del Consorzio COOB,Gianni Sacchetti e la vicepresidente della Cooperativa koiné, Elena Gatteschi. La Cooperativa Giovani Valdarno ha assunto il ruolo di soggetto presentatore dell’associazione temporanea di scopo, per ottenere il finanziamento regionale, costituta da: Comune di Montevarchi, Azienda Asl Toscana Sud- Est – Zona Valdarno; Athena Srl; Consorzio COOB; Consorzio Pegaso Network; Cooperativa koinè e Cooperativa Margherita.

Il progetto potrà avvalersi di un contributo di 200mila euro e ha costituito “un modello organizzativo integrato” per la presa in carico, al momento di circa 80 persone, di disoccupati/inoccupati che si trovano in  una condizione di svantaggio socio-economico e quindi in situazione di vulnerabilità. L’obiettivo è quello di aumentare l’occupazione nella zona del Valdarno, intercettando i bisogni dei singoli soggetti referenti attraverso l’attivazione di un “dialogo” costante con le imprese del territorio per dare le risposte necessarie e che siano, soprattutto, sostenibili nel tempo.

Le figure professionali che interverranno, in fasi distinte del percorso, sono: assistente sociale, psicologo, mediatore culturale, tutor stage che, in team con gli esperti di orientamento al lavoro, avranno il compito di monitorare e mappare le varie opportunità presenti nel territorio incrociandole con le caratteristiche e le competenze dei destinatari del progetto. E’ prevista anche l’attivazione di due percorsi formativi: uno nell’abito della manutenzione del verde, e uno nell’ambito delle mense scolastiche o ristorazione, per offrire una possibilità anche a coloro i quali non dispongono di competenze professionali specifiche, titoli di studio, o esprienze lavorative spendibili, al fine di ottenere un impiego che possa ridurre il disagio sociale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’analisi di contesto, condotta in fase di progettazione con i servizi sociali territoriali, le associazioni e le imprese coinvolte, ha delineato alcune peculiari condizioni di vulnerabilità riguardanti: persone disoccupate facenti parte di nuclei multiproblematici; giovani inoccupati, con bassa scolarizzazione, a rischio di cronicizzare la propria condizione a causa dell’assenza di reti familiari di sostegno, o persone in stato di disoccupazione/ inoccupazione e di svantagigo socio-economico; donne vittime di violenza di genere, sole o con figli, accolte in case famiglia e persone vittime di tratta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gilet arancioni in piazza, Vasco Rossi rilancia il post di Scanzi: "La farsa ha preso il posto della realtà"

  • Non solo in tv: la Crew Dragon sarà visibile anche nei cieli italiani

  • Scontro frontale tra due moto: morto un centauro di 48 anni

  • Buoni postali fruttiferi, 100mila euro riconosciuti a un risparmiatore aretino. Il caso

  • Mascherine: dal 31 maggio stop alla distribuzione nelle farmacie, in arrivo nuove modalità

  • L'impatto contro un albero, poi l'intervento d'urgenza: muore giovane padre

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento