MontevarchiNotizie

Teatro Impero. Pd e Avanti Montevarchi: "Per la maggioranza non c'è fretta"

I consiglieri di maggioranza con la loro posizione, anzi la loro non-posizione, si sono assunti una responsabilità grave".

Con una mozione in consiglio comunale il Pd e il gruppo Avanti Montevarchi hanno richiesto aggiornamenti circa la rimozione della copertura di amianto dall'ex teatro Impero.

"Abbiamo chiesto di fare presto per la bonifica - fanno sapere dall'opposizione - non c'è più tempo da perdere perché oramai è più di due anni che il tetto è crollato. Abbiamo chiesto un preciso e pubblico cronoprogramma dei lavori e una istanza alla procura della Repubblica di dissequestro dell'area per accelerare proprio i lavori. Purtroppo come al solito per la maggioranza non occorre mai far chiarezza e anzi in questo caso ci siamo sentiti pure rispondere che andava tutto bene che l'amministrazione ha intrapreso un percorso che soprattutto non c'è pericolo che l'amianto sul tetto del teatro Impero per le condizioni in cui si trova non sarebbe un pericolo.
Alcune affermazioni di consiglieri di maggioranza le abbiamo trovate addirittura inopportune e fuori luogo: una mera giustificazione del fatto che la bonifica non sia un'urgenza da affrontare e che gli atti pregressi non debbano poi essere ritenuti così cogenti.

Eppure la Asl già nel luglio 2017 ha evidenziato la situazione di pericolo. Eppure lo stesso sindaco Chiassai ha emesso due ordinanze d'urgenza. Eppure la procura della Repubblica ha sequestrato tutta l'area. Eppure sono passati già sei mesi da quando il sindaco Chiassai annunciò l'intervento di bonifica e al momento, non solo non vi è traccia dei lavori, ma quel progetto affidato di corsa dopo che la procura è intervenuta non è ancora stato redatto. Per questo modo di agire siamo al contempo stupefatti e preoccupati. Dalla maggioranza abbiamo sentito solo parole di difesa ad oltranza dell’operato del sindaco con posizioni stereotipate senza nessun accenno al buon senso e alla volontà di chiedere e pretendere un serio cronoprogramma alla giunta per risolvere un problema dove è in gioco la salute dei cittadini. Secondo noi questo è assurdo, illogico e per molti versi pericoloso, quando c'è di mezzo l'amianto. I consiglieri di maggioranza con la loro posizione, anzi la loro non-posizione, si sono assunti una responsabilità grave".

Potrebbe interessarti

  • Cattivo odore e calcare, come pulire la lavatrice

  • Piscine all'aperto. Ecco dove andare ad Arezzo e provincia

  • Le origini del nome Colcitrone

  • Piscine interrate, costi e tempi per averne una

I più letti della settimana

  • "Le hanno tolto i pantaloni per stuprarla, Martina si è difesa con i graffi. Scappando, è caduta dal balcone"

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Ritrovati i due bambini dispersi, erano bloccati al fiume con il nonno ferito

  • Cattivo odore e calcare, come pulire la lavatrice

  • Schianto in moto contro un trattore: un ferito grave. Soccorso con Pegaso

  • Scoperto mentre lavorava a nero in un ristorante. L'ispettorato: "Era destinatario del reddito di cittadinanza"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento