MontevarchiNotizie

Ex Impero e ampliamento discarica. Avanti Montevarchi: "Sindaco basta scuse"

"Non avremmo mai creduto se ci avessero detto un giorno che saremmo stati governati da una senese che ci avrebbe fatto diventare subalterni ad Arezzo. Montevarchi merita di meglio".

"Il sindaco smetta di scaricare la colpa sugli altri e si assuma le sue responsabilità".

A sostenerlo sono i rappresentanti del gruppo consigliare e coordinamento cittadino Avanti Montevarchi che, sulla vicenda dell'ex Impero e del possibile ampliamento della discarica, accusano la prima cittadina Silvia Chiassai Martini. 

"È arrivato il momento di dire basta - fanno sapere i rappresentanti cittadini - La Chiassai smetta di accusare. Quello che non è più accettabile è la protervia e il linguaggio con la quale scarica sempre le colpe su gli altri. Nell’ultima puntata di quella che è ormai la telenovelas dell’ex-Impero ora attacca la proprietà e usa parole alle quali ogni risposta dovrebbe essere data.

Per lei, infatti, nel 2009, “in accordo con l’amministrazione”, i privati crearono una società per rilevare la struttura e ottenere oltre 2000 metri quadrati di edificabilità da trasportare in altra area.

“In accordo con l’amministrazione”? Era una facoltà prevista dagli strumenti urbanistici che, probabilmente, i privati decisero di utilizzare ma che la sindaca sembra dipingere come un'operazione dubbia e stimolata.

Riteniamo che chi all’epoca guidava il Comune dovrebbe tutelarsi e tutelare la propria onorabilità in tutte le sedi possibili. Silvia Chiassai Martini continua poi nella sua polemica con Grasso per la perdita dei finanziamenti Piuss. Non abbiamo da difendere Grasso al quale abbiamo fatto opposizione per cinque anni. Ma è inevitabile sottolineare che Chiassai Martini governa ormai dal 2016. Aveva lasciato immaginare in campagna elettorale - con tanto di spot di fronte all’ex-Impero – che si sarebbe impegnata per il recupero dell’immobile. Di fronte al problema amianto, esploso durante il suo mandato, ha fatto un’ordinanza per la pericolosità per la salute pubblica ma si è poi scordata, per mesi, di procedere di conseguenza. Ha commissionato due perizie a società private e non a Arpat o alla Asl  deputate allo scopo ma tutto è rimasto fermo fino a quando non è arrivata la Procura. Ah, nel frattempo – e pur da noi sollecitata più volte - non si è posta il problema dell’acquisizione e ristrutturazione dell’immobile, non ha cercato finanziamenti  nonostante abbia assunto una specialista del mestiere. Ma la colpa è sempre di qualcun altro! Dobbiamo  farcene una ragione. Silvia è così! Nel poco tempo che può dedicare a Montevarchi  dall’impegno di presidente della Provincia e ora da esponente nazionale dell’UPI  - complimenti per il prestigioso incarico – non può fare di più che scaricare le colpe ed esaltarsi per la pulitura di una lapide o di un marciapiede di lato ad una via Roma nella quale sta saltando la pavimentazione. Si scorda infatti di farci sapere che ne pensa dell’ipotesi di ampliamento della discarica di Podere Rota avanzata dall’amico Ghinelli. Quella discarica che voleva chiudere quando manifestava insieme al comitato di protesta. Non ci fa sapere se  è d’accordo con l’ aumento, per il 2019, della Tari annunciata dall’assessore aretino Sacchetti e, sembra, avallato dall’Ato sempre presieduto dal sindaco di Arezzo. Ora i rifiuti sono un argomento ostico per la Silvia che ci ha rivenduto anche le panzane dei cassonetti intelligenti, della card e della tariffa puntuale che non ci sarà.

E allora, visto che si parla dell’ex Impero ci dica almeno che fine ha fatto la promessa della Fondazione per valorizzare i beni culturali cittadini e attrarre il turismo? Non vale la risposta che ha fatto aderire Montevarchi  alla Fondazione di Arezzo. Quella non si occupa di Montevarchi.

Non avremmo mai creduto se ci avessero detto un giorno che saremmo stati governati da una senese che ci avrebbe fatto diventare subalterni ad Arezzo. Montevarchi merita di meglio".

Potrebbe interessarti

  • Sigarette addio: trucchi e consigli per smettere di fumare

  • Le Vertighe: la storia del santuario e dell'immagine di Maria, patrona dell'autostrada

  • Prima di partire per un lungo viaggio...non dimenticare queste 8 cose

  • Come pulire il pelo dei nostri amici a quattro zampe. I consigli

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • E' morta Nadia Toffa, l'abbraccio di Jovanotti: "Bastava un attimo per volerti bene"

  • Schianto tra due auto, feriti due ventenni

  • Trovato all'alba in piazza Sant'Agostino il 33enne scomparso

  • Cade dalle scale di un locale, grave un 66enne

  • Che Arezzo: la Roma vince 3-1, ma solo nella ripresa

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento