MontevarchiNotizie

Avanti Montevarchi: "E servivano tre anni per sistemare l'auditorium?"

Dura nota del gruppo contro l'amministrazione

Nota del gruppo Avanti Montevarchi: "In confronto all’assessore Posfortunato e alla sindaca Chiassai Martini anche gli antichi faraoni egizi e i loro architetti, quelli che hanno costruito le piramidi, impallidirebbero. In soli tre anni, impegnando la mirabolante cifra di 32.000 euro circa, sono riusciti a rendere agibile l’Auditorium comunale. Poltroncine nuove per ottemperare a nuove direttive, un paio di elettropompe, qualche estintore e due toppe d’intonaco, hanno risolto quell’enorme problema che aveva tanto indignato la sindaca e i suoi supporter fino a dipingere la situazione quasi quanto le vicende dei terremotati del Belice. Meno male che nei tre anni di stop all’utilizzo di una delle strutture del centro storico che più aveva ospitato iniziative pubbliche e private, anni necessari a reperire la mirabolante cifra (più o meno i ¾ del costo annuo dell’assistente della sindaca), si sia potuto usufruire dei locali di una associazione cittadina. Associazione che, unica come si legge in alcune delibere del passato, ad avere spazi fruibili per attività sociali e culturali nel centro storico. C’immaginiamo non a gratis ma che si poteva fare di diverso di fronte ad un si grave problema? Ma questa non è l’unica buona notizia degli ultimi tempi. Anche i nostri padri costituenti plaudirebbero all’iniziativa del presidente del Consiglio comunale che ha introdotto, con il consenso di tutti i gruppi di maggioranza e minoranza, l’uso della posta certificata (PEC) per recapitare ai consiglieri i documenti di lavoro consiliare. Una riforma epocale alla quale non avevano ottemperato chi ha governato nei settanta anni precedenti, compresi quelli che operavano quando la posta elettronica non esisteva.  Una riforma che, speriamo, precederà quella di mandare per tempo,  non solo 48 ore prima, documenti di grande importanza quali quello sul piano rifiuti, sui costi connessi e le tariffe per i cittadini. Così, tanto per avere il tempo di leggerli accuratamente e dare un contributo positivo all’azione amministrativa. Capiamo che la maggioranza non ha né voglia né interesse a leggerli, noi sì".

Potrebbe interessarti

  • Cattivo odore e calcare, come pulire la lavatrice

  • Piscine all'aperto. Ecco dove andare ad Arezzo e provincia

  • Le origini del nome Colcitrone

  • Piscine interrate, costi e tempi per averne una

I più letti della settimana

  • "Le hanno tolto i pantaloni per stuprarla, Martina si è difesa con i graffi. Scappando, è caduta dal balcone"

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Ritrovati i due bambini dispersi, erano bloccati al fiume con il nonno ferito

  • Cattivo odore e calcare, come pulire la lavatrice

  • Schianto in moto contro un trattore: un ferito grave. Soccorso con Pegaso

  • Scoperto mentre lavorava a nero in un ristorante. L'ispettorato: "Era destinatario del reddito di cittadinanza"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento