MontevarchiNotizie

L'auditorium di via Marzia riapre con la Corrida, il Comune: "Un successo"

Si sono sfidati sul palco 15 partecipanti

Tutto esaurito per la sesta edizione di “La Corrida di San Fabriciano”.

Un grande successo di pubblico - dice una nota del Comune di Montevarchi -  ha battezzato la riapertura dell’Auditorium comunale di via Marzia dopo un lungo periodo di interventi per la riqualificazione di messa in sicurezza dell’immobile.

Sul palcoscenico si sono alternati 15 esibizioni di artisti dilettanti, solisti o in gruppo, che con ironia e leggerezza si sono sottoposti al giudizio degli spettatori muniti di fischi, trombette, campane, pentole e coperchi, ma anche di tanti applausi.

Una macchina organizzativa messa in moto dall’Associazione di Via dei Musei, da Montevarchi Rock e il suo staff, con il prezioso supporto di Mariangela Mancini, che non ha deluso le aspettative. Una serata che gli stessi organizzatori hanno voluto dedicare all’amico Mariano Cerchia, recentemente scomparso. La giuria, di esperti e quella popolare, ha scelto come vincitore il gruppo di Fabrizio, Rolando e Alessandro che hanno interpretato “Notre Dame de Paris”; il secondo classificato è stato Samuele Sani che ha portato sul palco il celebre personaggio di “Merigo”, mentre il terzo posto è andato al gruppo  delle “Novizie”, composto da Angela Notaro, Manuela Zinanni, Laura Bottai e Alessandra Valenti che hanno divertito il pubblico con le battute comiche delle signore dal parrucchiere. Un premio speciale poi è andato a Tania Mini e Luciana Cerioliani per l’interpretazione canora del sucesso sanremese “Nonno Hollywood” di Enrico Nigiotti. Al di là della classifica, è stata una vittoria della città confermata dalla donazione pro- Calcit Valdarno di 905 euro consegnata, durante le serata, alla Resposanbile della Sezione Calcit di Montevarchi Cinzia Sani. Presente nella giuria popolare anche il Sindaco Silvia Chiassai Martini: “Abbiamo inaugurato nel migliore dei modi la riapertura del nostro Auditorium comunale che avevamo dovuto chiudere per motivi di sicurezza. Un taglio del nastro collettivo realizzato grazie alla numerosa e entusiasta presenza di tante persone che con spirito di diverimento e di solidarietà hanno risposto all’iniziativa. Ringrazio l’Associazione di Via dei Musei e Montevarchi Rock per l’impegno nell’organizzazione, e ringrazio indistintamente gli artisti dilettanti per averci messo la faccia con tanta bravura e allegria. Posso dire con orgoglio che ha vinto Montevarchi e tutti i montevarchini per l’attaccamento e la partecipazione dimostrati alla città”       

Potrebbe interessarti

  • Cattivo odore e calcare, come pulire la lavatrice

  • Piscine all'aperto. Ecco dove andare ad Arezzo e provincia

  • Le origini del nome Colcitrone

  • Piscine interrate, costi e tempi per averne una

I più letti della settimana

  • "Le hanno tolto i pantaloni per stuprarla, Martina si è difesa con i graffi. Scappando, è caduta dal balcone"

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Ritrovati i due bambini dispersi, erano bloccati al fiume con il nonno ferito

  • Cattivo odore e calcare, come pulire la lavatrice

  • Schianto in moto contro un trattore: un ferito grave. Soccorso con Pegaso

  • Scoperto mentre lavorava a nero in un ristorante. L'ispettorato: "Era destinatario del reddito di cittadinanza"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento