MontevarchiNotizie

315mila euro per togliere l'amianto dall'ex Impero. Al via i lavori

Il sindaco Chiassai Martini: “Solo la nostra amministrazione ha agito per sanare questa ferita della città”

Al via i lavori di bonifica della copertura in lastre di cemento amianto dell’ex cinema teatro Impero. Da lunedì 24 febbraio, l’area di pertinenza dell’immobile in via Pascoli sarà occupata dal cantiere per effettuare gli interventi necessari che dovrebbero concludersi entro 4 mesi.

“Un evento storico – commenta il sindaco Silvia Chiassai Martini  - perché solo la nostra amministrazione comunale è stata capace di agire sull’immobile dopo decenni di incuria, chiacchiere, false promesse su recuperi faraonici. Ci siamo rimboccati le maniche facendo uno sforzo notevole per mettere in sicurezza un edificio privato, stanziando a bilancio 315mila euro, a garanzia dell'incolumità dei cittadini. Una procedura lunga, difficile e complessa che i nostri uffici hanno seguito attentamente in accordo con la procura della Repubblica, a seguito del sequestro dell’immobile, e con tutti gli enti competenti in materia di vigilanza sanitaria e ambientale. L’edificio presentava un elevato stato di degrado, porzioni di muratura crollata, presenza di volatili per la quale si è resa necessaria una disinfestazione preliminare e una pulizia richiesta dalla Asl. Tramite un’impresa specializzata, è stato effettuato l’incapsulamento esterno delle lastre di copertura del tetto per evitare il rischio di areodispersione delle fibre, sebbene i controlli effettuati antecedentemente, con postazioni fisse e in periodi diversi, avessero sempre avuto un esito negativo riguardo alla presenza di fibre di amianto nell'aria. I lavori di bonifica prevedono: la rimozione delle lastre in cemento-amianto, la sostituzione della struttura in legno della copertura ammalorata, la ricostruzione della muratura crollata e la realizzazione di una nuova copertura provvisoria con pannelli prefabbricati in lamiera. Con la caparbietà che da sempre ci contraddistingue, siamo riusciti nell’obiettivo di avviare gli interventi per sanare una ferita aperta e dolorosa per la nostra città”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Polizia Municipale ha emesso un’ordinanza per regolamentare la circolazione e la sosta lungo via Pascoli, considerando che l’area di cantiere non occuperà tutta la sede stradale e sarà mantenuta una corsia di scorrimento. Dal 24 febbraio fino al 24 giugno 2020 (e comunque fino al termine dei lavori) è istituito il divieto di sosta a tutti i veicoli su entrambi i lati della strada e il divieto di circolazione agli autocarri, eccetto i veicoli interessati dall’attività del cantiere. Resta la possibilità per gli altri mezzi di circolare su via Pascoli in direzione via Dante verso via Palloni. I banchi del mercato ambulante settimanale, di solito posizionati lungo questa via, per tutto il periodo dei lavori saranno spostati in piazza dell’Antica Gora, dove il giovedì sarà vietata la circolazione e la sosta a tutti i veicoli dalle ore 6 alle ore 16. Ciò comporterà anche lo spostamento dell'oasi ecologica da piazza dell'Antica Gora a via Piave nel tratto compreso tra piazza XX Settembre e viale Diaz sul lato sinistro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scanzi supera il milione di fan. Più 250mila in 7 giorni, nessuno come lui in Italia

  • Mascherine obbligatorie fuori dall'abitazione. L'annuncio di Rossi: "Ne distribuiremo subito 10 milioni"

  • Coronavirus, obbligo di mascherine dove necessario mantenere una distanza di 1,8 metri

  • Drastico calo dei contagi: un solo caso in provincia di Arezzo

  • Otto nuovi contagi nell'Aretino: oltre 350 i pazienti positivi al Covid

  • Muore donna positiva al coronavirus, altro dramma per la provincia di Arezzo

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento